Sei in: Home > Edizioni Locali > Blitz dei Carabinieri all’alba: rubavano mezzi da lavoro nelle province di Torino e Asti

Blitz dei Carabinieri all’alba: rubavano mezzi da lavoro nelle province di Torino e Asti

7 misure cautelari per furto, ricettazione e riciclaggio di macchine operatrici molto costose.

Il Blitz è scattato alle prime luci dell’alba e ha coinvolto più di 50 carabinieri del Comando Provinciale di Asti, aiutati dai Comandi Provinciali di Torino, Cuneo ed Alessandria. Arrestati sette componenti, italiani e albanesi, di una banda che rubava, ricettava e riciclava macchine operatrici dal valore di 200.000 euro ciascuna. I furti avvenivano nelle provincie di Asti, Torino, Cuneo e Alessandria con la stessa dinamica ripetuta in tutti i colpi. La banda faceva dapprima un sopralluogo nei cantieri, poi forzava gli ingressi e caricava i mezzi rubati su grossi autoarticolati. Tutto studiato nei minimi dettagli, mettevano persino delle auto “vedetta” davanti al convoglio, per individuare eventuali posti di blocco. La macchina operatrice rubata veniva poi nascosta in dei capannoni abbandonati, in luoghi sempre isolati. Si passava poi alla seconda fase: quella di ripulitura. Venivano ribattuti i telai e riverniciati i mezzi per renderli non rintracciabili. Il macchinario, rimesso a nuovo, era poi venduto attraverso la fitta rete di contatti della banda.

Due dei sette arrestati sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Torino, altri due accompagnati agli arresti domiciliari e tre con provvedimento di obbligo di dimora e presentazione autorità di Polizia Giudiziaria.