ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
venerdì 19 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Bando per le assunzioni in Asìa, approfondimenti in commissione Trasparenza

Contenuto della Pagina

Bando per le assunzioni in Asìa, approfondimenti in commissione Trasparenza

Si è chiuso alla mezzanotte di oggi il termine per la presentazione delle domande di ammissione al bando di concorso per l’assunzione di 500 unità di personale nell’azienda dei rifiuti urbani Asìa, con 26112 domande valide presentate. Lo ha annunciato oggi in commissione Trasparenza, presieduta da Bianca Maria D’Angelo, Domenico Ruggiero, amministratore unico di Asìa, nel corso della riunione dedicata agli approfondimenti sulla procedura concorsuale. Seicentocinquanta le assunzioni complessive programmate nel triennio 2022-2024, ha ricordato la presidente D’Angelo, una novità importante dopo anni di attese e che ha suscitato grande interesse tra i cittadini, ma anche timori sulla trasparenza della procedura. L’amministratore unico ha chiarito in premessa che il bando non ha mai subito modifiche nei contenuti a partire dall’approvazione del Comune e fino alla sua pubblicazione. Quindicimila le registrazioni avvenute a bando appena pubblicato, un dato che aveva suscitato timori rispetto alla tenuta del sistema informatico, ma che ha poi evidenziato un numero finale contenuto nelle 30 mila unità attese. Sin da subito, per fugare le notizie false che circolavano su ipotetici accessi privilegiati o corsi di preparazione, è stato ribadito di fare riferimento solo ai canali ufficiali, sito del Comune e sito aziendale. Entro i primi di settembre, sarà pubblicata la banca dati dei quiz, mentre l’avvio della selezione dovrebbe essere fissato intorno al 12 settembre, con ipotesi di conclusione dell’intera procedura entro la fine di ottobre. Rispondendo alle domande del presidente della commissione Ambiente Carlo Migliaccio e dei consiglieri Fulvio Fucito (Manfredi Sindaco), Pasquale Esposito (Partito Democratico), Nino Simeone (Napoli Libera) e Toti Lange (Misto), Ruggiero ha fornito spiegazioni sui meccanismi che saranno utilizzati per la definizione della graduatoria finale. In particolare, rispetto ai titoli, l’esperienza pregressa nel settore o il possesso della patente CQC risponde al principio di garantire il massimo risultato operativo per l’azienda. La precedenza a parità di punteggio sarà invece stabilita sul numero dei figli a carico e sul criterio della minore anzianità anagrafica, elementi, ha ricordato l’assessore all’Ambiente Paolo Mancuso, stabiliti a livello nazionale sulla base delle condizioni sociali e personali da privilegiare nelle assunzioni. Nessun punteggio aggiuntivo sarà invece collegato al possesso di titoli di studio più elevati di quello richiesto per l’accesso alla procedura (diploma di licenza media inferiore). La graduatoria resterà aperta tre anni e servirà a colmare le successive necessità di personale dello stesso profilo messo a concorso. Molte anche le domande poste dai consiglieri sulla situazione della raccolta rifiuti in città, in particolare sulle criticità legate all’incremento dei rifiuti conseguente alla massiccia presenza di turisti. I maggiori sforzi pur messi in campo dall’azienda, ha spiegato l’assessore Mancuso, si scontrano però con le gravi carenze di personale dovute ai pensionamenti. Una problematica che le imminenti assunzioni potranno iniziare a risolvere, ma si tratta, ha concluso l’assessore, solo di un primo numero di nuovi ingressi che dovranno essere seguiti da ulteriori assunzioni nei prossimi anni.