Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Baby palme a Nervi e strade genovesi senza “erbacce”: ecco il piano del Comune

Baby palme a Nervi e strade genovesi senza “erbacce”: ecco il piano del Comune

 

GENOVA –  È partita l’operazione diserbo con oltre un mese di anticipo rispetto agli anni scorsi: saranno 1064 i km interessati dall’eliminazione delle piante infestanti. “Il valore aggiunto di questa operazione al di là di una programmazione molto capillare pianificata attraverso una zonizzazione di tutta Genova a che verranno fatti due passaggi di tagli, il primo fino al 31 luglio e il secondo a partire da dopo Ferragosto”,spiega l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Genova Paolo Fanghella.

Si sta già lavorando in parallelo sui nove Municipi, sulla base di un fitto cronoprogramma: attività raddoppiata in confronto al passato che punta a rimettere a posto ogni strada genovese. E questa volta, la scelta è stata quella di affidare i lavori solo ad Aster. “Per qualsiasi segnalazione ci si può rivolgere direttamente ad Aster: il cronoprogramma può sempre migliorare, siamo in work in progress, ma è comunque un nuovo inizio”, chiarisce Pier Paolo Grignani, responsabile Ufficio Verde Pubblico.

Intanto è partito anche il nuovo progetto pilota per la lotta al punteruolo rosso, parassita micidiale per le piante, da via delle Palme a Nervi. Saranno 365 le palme sottoposte a trattamenti sui 1.459 esemplari presenti a Genova.

Per singola area e per singola palma sarà delineato un programma “personalizzato” degli interventi previsti, per una durata di 24 mesi, che si comporrà di:

– procedure monitoraggio visivo per verifica infestazioni ogni 15gg;

– trattamenti agronomici per tutelare al meglio la salute della pianta e ridurre i rischi di infestazioni attraverso trattamenti biologici di profilassi a base di nematodi personalizzati per le singole palme, anche in funzione dell’andamento climatico.

– eliminazione palme gravemente infestate o morte;

-programma sostituzioni: per ogni singola area d’intervento verrà predisposto un piano di ricostruzione del patrimonio arboreo, diversificando, dove possibile, la scelta delle specie.

In particolare a Nervi 16 palme saranno sostituite entro fine mese per accogliere genovesi e turisti al meglio durante il Festival di Nervi. Gli altri interventi sono previsti a Villa Pallavicini, Giardini Peragallo, Piazza Ponchielli, Villa Imperiale, viale Teano e via Giannelli. “Durerà due anni questo intervento per limitare e prevenire il danno del punteruolo rosso: abbiamo raccolto anche alcuni dati e continueremo a farlo che potranno essere utili anche agli altri comuni”.