Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Aveva un archivio di libri digitalizzati che stampava per gli studenti: denunciato

Aveva un archivio di libri digitalizzati che stampava per gli studenti: denunciato

Il titolare di una copisteria del centro storico di Perugia è stato denunciato per aver violato il diritto d’autore di alcuni testi universitari.

La Guardia di Finanza ha denunciato il titolare di una copisteria che deteneva un archivio digitale di un centinaio di testi universitari in formato elettronico. I libri venivano poi duplicati illecitamente e stampati su richiesta degli studenti, che riuscivano quindi a ottenere i testi a prezzi vantaggiosi. Il gestore del negozio del centro storico di Perugia è stato perciò segnalato all’Autorità Giudiziaria dalle Fiamme Gialle, con l’accusa di detenzione e riproduzione abusiva di opere letterarie, in violazione della legge sul diritto d’autore.

Le autorità hanno scoperto una chiavetta USB che conteneva 95 file in formato PDF, e ciascuno era la versione digitale di un testo universitario. In concomitanza con l’inizio dell’anno accademico, i militari della Guardia di Finanza hanno intensificato i controlli per combattere il fenomeno di diffusione illecita di materiale protetto dal diritto d’autore, come i libri universitari. È una pratica abbastanza diffusa, infatti, quella di fotocopiare testi didattici e opere letterarie, per poter risparmiare sul materiale scolastico. La riproduzione di opere dell’ingegno pubblicate per la stampa è consentita dalla legge, ma solo ed esclusivamente “per uso personale” del cliente. Oltre a questo requisito, è necessario effettuare il pagamento di un compenso forfettario che ciascun punto di riproduzione deve corrispondere alla Siae.