ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 25 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Aumentano le nidificazioni di Caretta caretta in Italia e aumenta l’esercito dei Tartawatchers. Grazie ad un accordo tra Legambiente e FIN (Federazione italiana nuoto) gli assistenti ai bagnanti parteciperanno attivamente alle attività di monitoraggio dei nidi sulle spiagge.

Aumentano le nidificazioni di Caretta caretta in Italia e aumenta l’esercito dei Tartawatchers. Grazie ad un accordo tra Legambiente e FIN (Federazione italiana nuoto) gli assistenti ai bagnanti parteciperanno attivamente alle attività di monitoraggio dei nidi sulle spiagge.

Centinaia di Assistenti Bagnanti, da sempre attenti alla sicurezza di turisti e bagnanti, da oggi in azione anche a tutela della biodiversità. 

 Centinaia di assistenti ai bagnanti da oggi in azione anche a tutela delle tartarughe marine! La stagione delle nidificazioni è iniziata alla grande e sono già quasi 100 i nidi scoperti e messi in sicurezza dall’inizio di giugno, tra cui 27 in Sicilia, 26 in Calabria, 22, in Campania, ma anche 4 nel Lazio. Nidi scoperti grazie alle attività di monitoraggio di Legambiente e di altre associazioni che si prendono cura di questi splendidi animali e delle nostre coste, facendo un gran lavoro – in massima parte volontario – ma che difficilmente riescono a coprire tutti i chilometri di costa sabbiosa per tutto il tempo.

Da questa esigenza nasce l’accordo siglato recentemente tra Legambiente e la Sezione Salvamento della FIN, Federazione Italiana Nuoto, per rafforzare le azioni di studio, ricerca, conservazione, divulgazione e sensibilizzazione sulle tartarughe marine della specie Caretta caretta, specie protetta a livello internazionale che sempre più spesso, complici i cambiamenti climatici, nidifica lungo le coste italiane.

“Siamo molto soddisfatti – dichiara