ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
sabato 25 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Att. produttive: Bini, Refrion è eccellenza Fvg che genera sviluppo

Trieste, 14 giu – “Quella di Refrion è una realtà
imprenditoriale di successo: un’eccellenza Made in Friuli Venezia
Giulia che nell’arco di 20 anni si è fatta da sola, grazie alla
passione e alla lungimiranza dei soci fondatori Daniele Stolfo e
Felix Siegfried Riedel, garantendo numeri molto importanti dal
punto di vista dell’occupazione nel territorio del Friuli Venezia
Giulia. Dopo aver raggiunto un ruolo di leader del mercato della
refrigerazione, Refrion ha saputo accogliere una nuova sfida,
entrando in un grande gruppo come Lu-Ve. Un’acquisizione che
porterà anche nella nostra regione nuovi investimenti e posti di
lavoro. Se crescono le nostre aziende, cresce il territorio”.
È il messaggio dell’assessore regionale alle Attività Produttive
e al Turismo, Sergio Emidio Bini, in visita questa mattina
all’azienda Refrion a Flumignano di Talmassons.
Fondata nel 2002 con il nome Xchange da Daniele Stolfo e Felix
Siegfried Riedel, oggi Refrion è leader nella produzione di
cooler adiabatici per la refrigerazione del processo industriale,
di impianti energetici e di data center. Refrion conta un
organico di 114 dipendenti e quattro stabilimenti: due a
Talmassons, uno a Villa Santina e uno in Serbia. L’attuale
struttura commerciale vanta tre società controllate o partecipate
in Germania, Svizzera e Russia.
 
Oggi Refrion raffredda i più importanti data center del mondo e
si sta espandendo anche nel settore nucleare, un mercato in forte
crescita anche in Europa. Al momento l’azienda di Flumignano ha
in corso una commessa da 8 milioni di euro per realizzare
l’impianto di refrigerazione della centrale inglese di Hinkley
Point, vicino a Bristol, in fase di costruzione.
 
Dal 30 marzo 2022, Refrion è entrata a far parte di Lu-Ve Group,
realtà che vanta ricavi per 483 milioni e 4.400 dipendenti,
quotata alla Borsa di Milano, che ha acquisito il 75% del
capitale sociale. Lu-Ve è uno dei principali produttori mondiali
di scambiatori di calore ad aria, statici e ventilati, con
stabilimenti produttivi in Europa, Russia, Cina, India e Stati
Uniti. L’obiettivo è avviare un percorso di crescita. Grazie a un
investimento di circa 11 milioni di euro, sono in programma
l’ampliamento dello stabilimento nel comune di Talmassons e una
quarantina di nuove assunzioni, così da accrescere la capacità
produttiva. Il Gruppo Refrion nell’esercizio 2021 ha conseguito
un fatturato consolidato di 26 milioni di euro, l’obiettivo ora è
superare un fatturato di 40 milioni di euro entro i prossimi tre
anni.
“Il compito dell’Amministrazione regionale – ha concluso
l’assessore Bini – è mettersi a fianco degli imprenditori che
investono nel nostro territorio, cercando di non ostacolare ma di
agevolare la loro intraprendenza.”
ARC/Com/pph