Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Arrestato il sindaco di Eboli. Massimo Cariello era stato appena eletto con l’80% dei voti

Arrestato il sindaco di Eboli. Massimo Cariello era stato appena eletto con l’80% dei voti

 

Eboli (Salerno), 9 ottobre 2020 –  Abuso d’ufficio e corruzione. Terremoto ad Eboli. I finanzieri del comando provinciale di Salerno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del sindacoMassimo Cariello. Il primo cittadino, rieletto lo scorso 22 settembre con quasi l’80% dei voti, si trova agli arresti domiciliari. Le ipotesi di reato nei suoi confronti sono di abuso d’ufficio e di corruzione.

Nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Salerno, guidata dal procuratore capo Giuseppe Borrelli, è scattata anche l’interdizione dai pubblici uffici per quattro funzionari dei Comuni di Eboli e Cava dè Tirreni. Al centro dell’inchiesta, a quanto si sa, ci sarebbero procedure concursuali.

Le accuse

Secondo gli investigatori, gli indagati avrebbero condizionato l’esito di concorsi pubblici indetti dai Comuni di Eboli e di Cava de’ Tirreni. Nello specifico, le prove selettive oggetto di indagine sono state il bando per due posti a tempo indeterminato di educatore di asili nido, da parte del Comune di Eboli, e per il reclutamento di 10 unità di istruttore direttivo amministrativo indetta dal Comune di Cava de’ Tirreni.

In particolare, ad esempio, nel caso del concorso bandito dal Comune di Eboli, il sindaco avrebbe concordato l’ordine della graduatoria con il presidente e un membro della commissione, entrambi tra i destinatari dell’ordinanza, favorendo l’assunzione, come educatore di asilo nido, di un candidato a lui vicino. In cambio, i due membri dela commissione, entrambi dipendenti comunali, avrebbero ricevuto da Cariello la promessa di incarichi più importanti e gratificanti nell’ambito dello stesso Comune di Eboli.

Le elezioni

Alle recenti elezioni Cariello era stato sostenuto ad liste civiche di area Pd.  La giunta di Eboli era stata formata soltanto 36 ore fa. Ora il terremoto giudiziario.