Sei in: Home > Archivio > Amianto in una centrale Enel a Milano: sette funzionari pubblici indagati

Amianto in una centrale Enel a Milano: sette funzionari pubblici indagati

image_pdfimage_print

Torna lo spettro dell'amianto nel milanese. Sette ex dirigenti della centrale termoelettrica di Turbigo sono stati iscritti nel registro degli indagati per omicidio e lesioni colpose, con l´aggravante della violazione delle normative sulla sicurezza.
I primi fatti risalgono al 1986. Da allora sono state 40 le vittime accertate dell'amianto nella centrale Enel, nove delle quali sono già decedute. Per le prima volta in Italia è un ente pubblico ad essere accusato di non aver messo in atto tutte le misure di sicurezza del caso, senza preoccuoparsi dei danni alla salute ai quali venivano esposti i suoi dipendenti.
“Bastava guardare per aria e vedere tutta quella polvere che volava. E tossivamo come matti…!” ricorda Emidio Pampaluna, ex sindacalista dei dipendenti della centrale. Ora si attendono gli sviluppi dell'indagine.