ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 26 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Ambiente: giovani Fvg sono ambasciatori valori ecologia in famiglia

Presentato ai ragazzi dell’Istituto tecnico nautico il “Vademecum
del golfo di Trieste”
Trieste, 27 mag – I giovani stanno dimostrando un’attenzione
all’ambiente superiore a quella delle generazioni precedenti,
quindi proprio a loro spetta l’importantissimo compito di essere
portatori dei valori della salvaguardia del pianeta nei confronti
dei propri genitori e famiglie e, un domani, dei loro figli. Oggi
dobbiamo cavalcare la rivoluzione culturale che pone l’ambiente
al centro dell’attenzione mondiale ascoltando sia la voce di chi
si rivolge ai potenti del mondo sia impegnandosi ogni giorno, con
gesti solo apparentemente piccoli, per proteggere la Terra e il
suo mare.
È questo il concetto espresso dall’assessore regionale alla
Difesa dell’ambiente durante la presentazione del ‘Vademecum del
golfo di Trieste’, una mini-guida per chi desidera vivere il mare
nel rispetto dell’ambiente, che secondo l’esponente della Giunta
interpreta perfettamente quella forma di ambientalismo che non
genera contrapposizioni o conflittualità tra gli esseri umani e
l’ambiente, ma spinge le persone a vivere in armonia con il
pianeta mantenendolo pulito e tutelandolo.
All’evento, organizzato dalla Regione in collaborazione con la
Capitaneria di porto di Trieste, l’Istituto Nazionale di
Oceanografia e Geofisica Sperimentale e l’Arpa FVG, hanno
partecipato circa 120 ragazzi dell’Istituto tecnico nautico e del
Liceo scientifico Oberdan di Trieste, che hanno avuto modo di
ascoltare dalla viva voce degli intervenuti, come l’assessore
comunale alla Sicurezza, il direttore marittimo del Friuli
Venezia Giulia e comandante della Capitaneria di porto di
Trieste, i direttori generali di Arpa Fvg e dell’Istituto
nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale e il
segretario generale dell’Autorità di sistema portuale del mare
Adriatico Orientale, che hanno spiegato, con esempi pratici, come
preservare la biodiversità e vivere il mare in modo sostenibile e
in sicurezza.
Il direttore marittimo del Friuli Venezia Giulia ha posto
l’accento sull’emergenza climatica e ha rimarcato quali siano le
buone prassi sulla sicurezza in mare, a partire dall’evitare
improvvisazioni quando si naviga e dal consultare sempre il
meteo, fino a porre attenzione alla gestione dei rifiuti.
Il direttore generale dell’Istituto nazionale di oceanografia e
di geofisica sperimentale (Ogs) ha invece rilevato come il golfo
di Trieste sia un’oasi di biodiversità che va tutelata per
consentire all’ambiente di poter essere vissuto e goduto dai
cittadini garantendone la sostenibilità.
Il direttore generale di Arpa Fvg ha infine evidenziato il
complessivo stato di buona salute del mare del Friuli Venezia
Giulia e sottolineato la necessità di assumere comportamenti che
garantiscano la sostenibilità dell’ambiente marino.
ARC/MA/pph