Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Aereo Alitalia scarica carburante nel mar Ligure per anomalia tecnica

Aereo Alitalia scarica carburante nel mar Ligure per anomalia tecnica

 

Decine di tonnellate di cherosene scaricati davanti alle coste liguri nel corso di una manovra d’emergenza: è successo lunedì pomeriggio, protagonista un Airbus A330 di Alitalia partito dall’aeroporto di Malpensa e diretto al Narita di Tokyo.

L’aereo, come evidenziato anche dagli esperti di “Aeroporti lombardi”, avrebbe avuto qualche problema poco più di un’ora dopo il decollo, e dunque intorno alle 17: un’anomalia tecnica che ha spinto i piloti a volteggiare prima sopra il Trentino, e poi a fare marcia indietro e a dirigersi verso il mare per una procedura di fuel dumping, letteralmente di “scarico carburante”. Da lì, in sicurezza, l’aereo ha virato verso Malpensa per atterrare, far scendere i passeggeri e farli salire su un altro volo.

Si tratta di una manovra d’emergenza con cui l’aereo, in caso di necessità, può scaricare nell’atmosfera il combustibile in eccesso prima di effettuare un atterraggio. E così, gran parte del carburante in eccesso presente su un volto della durata di circa 12 ore è finito nel bel mezzo del mar Ligure: secondo le stime, circa 80 tonnellate. E le proteste non hanno tardato ad arrivare: Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ha invocato un intervento delle istituzioni a tutela dei cittadini per chiedere che intervengano con la compagnia aerea per obbligarla a effettuare una bonifica. “