Sei in: Home > Articoli > Politica > 30.720 euro a Potenza per contrastare le truffe agli anziani

30.720 euro a Potenza per contrastare le truffe agli anziani

image_pdfimage_print

I fondi verranno usati per un ciclo di incontri e progetti rivolti agli anziani e alla prevenzione e al contrasti delle truffe.

Il 2020 per l’assessorato ai Politiche sociali di Potenza si apre con un’iniziativa volta alla prevenzione delle truffe agli anziani. L’assessore Fernando Picerno, ritiene “importante garantire la sicurezza degli anziani che, essendo persone spesso vulnerabili, possono essere facilmente esposti a pericoli e raggiri”. Grazie al fondo istituito dal ministero dell’Interno, è stato assegnato al Comune di Potenza un contributo di 30.720 euro, per sostenere le azioni di prevenzione e di contrasto delle truffe agli anziani.

Il progetto finanziato è frutto della collaborazione tra l’ufficio Servizi Sociali e la Polizia locale. L’obiettivo è quello di favorire il coinvolgimento dei diversi soggetti presenti sul territorio, istituzionali e del terzo settore, promuovendo una rete integrata di servizi. In particolare, i servizi e gli interventi proposti sono:

ATTIVITA’ DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE: realizzazione di campagne comunicative informative, focus group sul territorio, brochure, distribuzione di materiale informativo ecc.

ATTIVAZIONE LINEA TELEFONICA: attivazione linea telefonica dalle ore 7 alle ore 21 con operatore dedicato e formato, per informazione, monitoraggio, prevenzione e con attivazione in caso di necessità di servizi specifici;

TELEFONATE DI CORTESIA: attivazione di telefonate di cortesia in situazioni di particolare rischio o ad anziani segnalati dai servizi sociali comunali per incrementare il monitoraggio;

CREAZIONE DI UNA RETE DI SOLIDARIETÀ E SOSTEGNO AGLI ANZIANI;

SERVIZIO DI SUPPORTO PSICOLOGICO E LEGALE: consulenza fornita da figure professionali qualificate e attivazione, se necessario, di un’equipe multi professionale;

SPERIMENTAZIONE DEL TELECONTROLLO: un numero limitato di anziani individuati dal servizio sociale professionale sarà dotato di un piccolo telecomando, consegnato al domicilio, attraverso il quale in caso di persone moleste, di tentativi di truffe, ecc. è possibile inviare un allarme alla Centrale Operativa, funzionante 24 ore su 24, e dialogare con l’operatore della Centrale. Il Telecontrollo prevede, inoltre, chiamate frequenti e periodiche al domicilio dell’utente e, se necessario, coinvolge le persone a lui più vicine o i servizi competenti.

Le azioni previste saranno poste in essere nel primo semestre dell’anno, appena concluse l’iter per l’attivazione delle stesse. L’assessore Picerno ha inoltre ricordato come sia stato “pubblicato sul sito del Comune di Potenza un avviso rivolto ai soggetti del terzo settore che mostrino interesse a collaborare e a progettare insieme all’Amministrazione comunale azioni a sostegno degli anziani, contro il fenomeno delle truffe. L’avviso si colloca in continuità con le precedenti esperienze in termini di promozione della collaborazione tra enti pubblici e terzo settore, consapevoli che l’apporto di più esperienze, competenze e la condivisione di responsabilità tra i diversi soggetti possono favorire la realizzazione di un sistema di servizi e interventi in grado di cogliere maggiormente i bisogni del territorio e di individuare risposte sempre più efficaci. Il Comune di Potenza con questa iniziativa intende porsi in prima linea accanto al cittadino a difesa della sicurezza sociale”.