Streaming
Sei in: Home / Archivio / Violenza donne: manifestazione a piazza Montecitorio il 25 settembre

Violenza donne: manifestazione a piazza Montecitorio il 25 settembre

Roma – Stimolare le Istituzioni a farsi carico del problema della violenza sulle donne partendo dal basso, dalla scuola e dalle generazioni future. È l'obiettivo di '15 22 Installazionè, un progetto del Miur diretto in primis alle ragazze e ai ragazzi delle scuole superiori, patrocinato dalla Camera dei Deputati, dal Comune di Roma, dalla Commissione Pari Opportunità dell'Associazione Stampa Romana e dal Convitto Vittorio Emanuele II, istituto scolastico capofila. Lo spettacolo '15 22 Installazionè, testi di Pina Debbi, ideazione e regia di Tiziana Sensi, si terrà mercoledì 25 settembre a Piazza Montecitorio, davanti alla Camera dei Deputati: dalle 7.30 del mattino, quattro ore per raccontare, come in uno specchio, due percorsi paralleli. Sono la Rappresentazione teatrale di '15 22' (dal numero del centralino antiviolenza) via crucis della violenza, declinata in tutte le sue forme, e l'Installazione artistica, che ribalta la scena e promuove la relazione paritaria possibile tra uomo e donna, basata su solidarietà, collaborazione, rispetto per la diversità e sulla consapevolezza che ogni donna e ogni uomo sono chiamati ad acquisire di sè come esseri umani. Gli attori iniziano a recitare alle 9.00, a 'loop', ripetendo più volte la loro parte. Si parte dal prologo, ovvero la storia vera di una donna pakistana sfigurata dall'acido: un 'incipit' che è spunto di riflessione, la condanna del genere maschile verso società definite 'barbare e arretratè, quando invece nella nostra civilizzata Italia più di 100 donne l'anno perdono la vita in nome del 'troppo amorè. L'installazione artistica è invece l'immagine positiva, l'altra faccia 'speratà della stessa medaglia, ne rovescia e ne esclude la drammaticita: nella quotidianità un'altra realtà esiste, quella dell'amore e del rispetto tra generi.