Streaming
Sei in: Home > Archivio > Metalli pesanti nell'acqua piovana

Metalli pesanti nell'acqua piovana

Una volta l'acqua piovana era fonte di vita, preziosa risorsa alternativa alla mancanza di risorse idriche. Oggi nemmeno più dal cielo sarà possibile rifornirsi, almeno nei cieli d'Europa.
Il risultato di un'indagine scientifica “Azione Nazionale Acqua Piovana”, a seguito di verifiche su oltre 70 campioni prelevati dal luglio 12011 al novembre 2012 in una sessantina di luoghi diversi fra Austra, Francia e Germania, ha rivelato la presenza di metalli pesanti estremamente velenosi, principalmente alluminio e bariumkarte. Evidenziata la presenza anche di molti altri elementi, anche se in percentuali minori, ma oltremodo rappresentative.
L'analisi ha rivelato, sulla base di precedenti pubblicazioni, elementi chimici presenti anche in molte altre parti del mondo. Anche se è difficile quantificare le fonti di emissioni di polveri, come le emissioni dei fattori bio-e geogenica, le emissioni dirette (traffico, industria) e le emissioni fuggitive sono state determinate come composte da molteplici fattori.
Sonon quindi state determinate grandi quantità di alluminio, bario, stronzio e manganese nell’acqua piovana e, di tutti i metalli, a causa delle loro proprietà chimiche e da numerosi brevetti, viene il sospetto che siano stati volontariamente spruzzati. Altri inquinanti principali dell’industria e del commercio, come il rame, ferro e piombo hanno molte meno probabilità di essere trovati nell’acqua piovana. Solo lo zinco può competere, in termini di presenza nell’acqua piovana, con elementi quali alluminio, bario, stronzio e manganese.
In Germania, ogni anno sono rilasciate nell'atmosfera, e solo dal settore automobilistico (soprattutto pneumatici e pastiglie per freni), circa 1.800 tonnellate di zinco, 76,7 tonnellate di piombo e 904 tonnellate di rame. Rilevate anche tracce di silicio, il secondo elemento più abbondante dopo l’ossigeno, sulla Terra.
Nel grafico sono riportati i metalli rilevati nelle analisi dell'acqua piovana sui cieli della Germania, elaborato in base al fatto che  i metalli presenti nelle nuvole riflettono con diversi colori la luce solare.