Sei in: Home > Napoli Oggi Notizie > Personali > Sismabonus, come e quando aderire – L’Ordine degli Ingegneri di Napoli al servizio di tutti

Sismabonus, come e quando aderire – L’Ordine degli Ingegneri di Napoli al servizio di tutti

Napoli – Oggi alle ore 15.30, nell’aula Magna dell’Ordine degli ingegneri di Napoli è aperto  un incontro in cui per la prima volta a Napoli verranno illustrate sinteticamente tutte le opportunità e le più recenti novità per accedere agli incentivi pubblici per la messa in sicurezza degli edifici.

Basta edifici killer

Come utilizzare i recenti incentivi pubblici, come il “sismabonus” per migliorare la sicurezza degli edifici e scongiurare il rischio di tragedie come quella di Torre Annunziata.

Sisma Bonus

Si spiegherà come fare questo pomeriggio,  nell’aula magna dell’Ordine degli ingegneri  presieduta da Luigi Vinci, in occasione della giornata  del corso sul tema “Sisma Bonus: classificazione del rischio sismico ed interventi su edifici in muratura”.
Nel corso dell’incontro, la vice presidente dell’Ordine e presidente del Centro formazione e sicurezza in edilizia, Paola Marone, illustrerà per la prima volta in un incontro pubblico le più  innovative possibilità per rendere accessibili le opportunità del Sismabonus anche ai cosiddetti “soggetti incapienti”, ossia a coloro che non potrebbero fruire della detrazione fiscale prevista dal Sismabonus in quanto non tenuti al versamento dell’imposta.
Ai lavori partecipa anche Edoardo Cosenza, Ordinario di Tecnica delle costruzioni alla Federico II di Napoli, coordinatore della commissione ministeriale che ha elaborato le linee-guida per la classificazione sismica degli edifici, che fornirà utili informazioni sui criteri valutativi.

“Gli incentivi per l’efficientamento energetico e il consolidamento statico degli edifici, previsti nella Legge di bilancio 2017 – spiega Paola Marone – , sono divenuti operativi nelle ultime settimane con l’emanazione del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate per la cedibilità dei crediti fiscali. Tale atto, unito alle Linee Guida ministeriali per la classificazione del rischio sismico degli edifici, consente l’avvio delle prime iniziative. Rimane strategica – conclude – la creazione di piattaforme specializzate nello scambio dei crediti fiscali che saranno generati da queste tipologie di interventi sugli immobili, per dare la liquidità necessaria alle famiglie per finanziare gli investimenti”.

Potrebbe interessarti anche...

Avellino: violenta lite tra detenuti

Si è trattato probabilmente di un regolamento di conti, culminato in una lite violenta nel carcere …