Sei in: Home > Bari Oggi Notizie > Lecce > Cronaca > Sedicenne scomparsa, setacciate grotte e cisterne

Sedicenne scomparsa, setacciate grotte e cisterne

Specchia (Lecce) – Continuano le ricerche di Noemi Durini, la ragazza di 16 anni scomparsa il 3 settembre scorso. Non si hanno più notizie della sedicenne da 8 giorni, è senza il cellulare, i soldi, gli indumenti e la piastra per i capelli dalla quale non si separava mai.

I fatti

La 16enne si era già allontanata in passato a causa del rapporto conflittuale con la madre, ma mai per tutto questo tempo. Secondo le informazioni, le ultime persone ad averla vista sono stati gli amici e il fidanzato di 17 anni.

Il fidanzato viene definito un giovane “a rischio” e vive a poco distante da Specchia. Alcune videocamere di sicurezza hanno ripreso Noemi e il 17enne nella notte tra il 2 e il 3 settembre, mentre salivano su un’auto guidata dal 17enne, privo di patente. Il giovane ha ammesso di averla accompagnata nei pressi del campo sportivo di Alessano e di averla lasciata lì.

Le ricerche

Si stanno setacciando grotte, cisterne, inghiottitoi e pozzi. Per adesso la ragazza sembra essere sparita nel nulla. I Vigili del Fuoco hanno perlustrato un terrapieno fresco ritenuto sospetto, lungo la strada che va da Alessano a Novaglie, ma l’ispezione non ha portato nessun risultato. Gli specialisti del Saf si stanno calando con un’autoscala a circa 40 metri di profondità all’interno di una vora, nella località di Barbarano. Alle ricerche partecipano anche i cani molecolari. Non si esclude nulla, infatti i militari stanno analizzando il profilo Facebook della ragazza. L’ultimo post pubblicato risale al 23 agosto e dice: “Non è amore se ti fa male, non è amore se ti controlla, non è amore se ti fa paura di essere ciò che sei; non è amore se ti picchia, non è amore se ti umilia (…). Il nome è abuso. E tu meriti l’amore. Molto amore. C’è vita fuori da una relazione abusiva. Fidati!”

Sono stati avviati dalla magistratura due fascicoli contro ignoti per sequestro di persona: uno è della Procura ordinaria, l’altro della Procura per i minorenni. Quest’ultimo è nel caso in cui sia stato un minore a commettere il reato.

 

 

Potrebbe interessarti anche...

Reparto chiude, le viene negato il ricovero e partorisce in corridoio

Lecce – Una donna alla 34esima settimana di gravidanza è stata respinta dall’ospedale e ha …