Sei in: Home > Edizioni Locali > Zaia: “La sanità in Veneto non è in mano ai privati”

Zaia: “La sanità in Veneto non è in mano ai privati”

Una corsia dell'Ospedale Molinette, Torino, 23 novembre 2018.AN???? ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
image_pdfimage_print

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia rassicura: “La sanità della Regione non è in mano ai privati.”

“I dati ufficiali dicono chiaramente che nell’ultima decina d’anni il budget e il numero di prestazioni erogate dalla sanità privata accreditata in Veneto è diminuito”: lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia, illustrando le cifre relative al rapporto tra sanità pubblica e privata in Veneto.

E i numeri, per Zaia, “smentiscono chi dice che abbiamo dato la sanità veneta ai privati”. Il dato di partenza è la spesa sanitaria in regione: su 8,137 miliardi del 2010 la spesa per la sanità privata era del 9% (719 milioni); nel 2018, su un budget di 8,913 mld, 634 mln sono andati al privato accreditato, pari al 7%, e una diminuzione del 12% sul 2010.

Esaminando la spesa complessiva pro capite in favore delle strutture private accreditate vi sono molte Regioni in cui i valori sono “significativamente superiori a quelli del Veneto”. Secondo dati 2018, il Veneto è al decimo posto, 123 euro di spesa pro capite, dietro a regioni come Lazio, Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Molise, Piemonte.