Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Cagliari > Young Economy, in Sardegna 1 impresa su 3 è aperta da un giovane

Young Economy, in Sardegna 1 impresa su 3 è aperta da un giovane

Oltre quindicimila nuove imprese in Sardegna sono guidate da un giovane imprenditore. La Young Economy degli under 35 ricopre una vasta gamma di servizi.

Costruzioni, paesaggistica, ristorazione e servizi alla persona. E poi ancora, servizi agli uffici, commercio e attività finanziarie. Sono questi i principali settori in cui i giovani della Sardegna decidono di investire e mettersi in gioco in prima persona aprendo una loro attività. La Young Economy dell’isola, infatti, risulta molto florida. Una nuova impresa su tre è gestita da un giovane imprenditore, con ben 15.563 realtà attive. I Millennials decidono di investire quei pochi risparmi che hanno a disposizione nelle loro passioni, compensando con la tanta energia che accomuna questa generazione. Nemmeno le difficoltà burocratiche e finanziarie, e nemmeno le concorrenze nazionali ed estere, sembrano fermare gli under 35 sardi.

La Young Economy della Sardegna si è presa il 29,7% del mercato imprenditoriale, che la porta al nono posto in Italia per le quote di iscrizioni agli albi delle imprese delle Camere di Commercio. Troviamo al primo posto la Calabria con il 40,9% e al secondo la Campania con il 40,8%, mentre la media nazionale è del 30,8%). Sembra però che le imprese dell’economia under 35 soffra di più dal punto di vista patrimoniale. Il numero di imprese della Young Economy, con riferimento specifico alle società con un capitale dichiarato, che registrano un capitale superiore ai 10mila euro è di molto inferiore alla media, in ognuna delle classi. Infine, il 28,9% di imprese under 35 è gestita da donne, a fronte di una media generale del 21,9%.