ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 5 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Violenta lite in trattoria, chiuso l’esercizio per un mese

Venerdì sera un ristorante di Pordenone è stato chiuso per 30 giorni dopo che un uomo è stato seriamente ferito al volto dal lancio di un bicchiere.

Nella mattinata odierna, il personale della Divisione Polizia Amministrativa e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Pordenone hanno eseguito il provvedimento di sospensione per 30 giorni nei confronti del pubblico esercizio “Trattoria al Laghetto” di viale Aquileia 9.

Il provvedimento cautelare, è stato adottato in via d’urgenza stante il grave episodio verificatosi nella nottata di venerdì 28 febbraio, quando è scoppiata una violenta lite nel corso della quale una persona veniva ferita al volto con un bicchiere finendo all’ospedale.

In particolare, verso le ore 4 del mattino, la Sala Operativa della Questura, inviava presso la “Trattoria al Laghetto” due equipaggi dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico dove veniva accertato che due persone, mentre stavano conversando tra loro, in prossimità della porta di accesso al locale, venivano spintonati ed insultati senza apparente motivo da due avventori, con conseguente lite degenerata in una violenta aggressione fisica, nel corso della quale un 23enne riportava una ferita lacero-contusa al volto causata dal lancio di un bicchiere e che mentre lo stesso rientrava nel locale allo scopo di tamponare la ferita, la lite proseguiva ferocemente all’esterno con calci, pugni e lancio di bicchieri,

Il ferito veniva, quindi, soccorso da un’ambulanza e condotto presso il pronto soccorso dell’Ospedale Civile di Pordenone, dove gli veniva refertata una prognosi di giorni 15 salvo complicazioni. All’arrivo dei poliziotti i giovani che avevano provocato il diverbio si erano allontanati, ma le indagini immediatamente avviate consentivano di identificare l’autore del lancio del bicchiere per il 27enne C.G. residente a Pordenone, che veniva deferito in stato di liberà per lesioni aggravate.

Accertate le violazioni sopra evidenziate, gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale hanno, altresì, contestato anche la violazione di aver somministrato bevande alcoliche ad avventori già in evidente stato di alterazione alcolica come verificato nel corso dell’istruttoria, accertando, inoltre, come il pubblico esercizio “Al Laghetto”, sempre in ore notturne, è stato oggetto negli ultimi mesi di numerosi interventi da parte di personale della Questura di Pordenone conseguenti alla segnalata presenza di persone moleste  in stato di evidente ebbrezza alcolica.