Breaking News Streaming
Sei in: Home / Edizioni Locali / Vicenza: vietato bivaccare sugli scalini, pena la multa

Vicenza: vietato bivaccare sugli scalini, pena la multa

A Vicenza non si potrà più bivaccare sugli scalini, altrimenti bisognerà pagare delle multe salate.

Fino al 10 marzo 2019 non si potrà bivaccare sulle scale della città. Non solo, dal 21 novembre era stato proibito anche l’uso di skateboard sulle scalinate.

L’obiettivo era evitare che ci fossero disagi per chi si muoveva a piedi. In particolar modo per chi si recava alle nuove mostre della stagione. Dopo una settimana ci sono state ben 4 multe, tutte a carico di giovani.

Le prime due sanzioni da 50 euro sono state fatte lunedì, ai danni di due ragazze residenti in città, una di 17 anni e una di 21, mentre ieri è toccato ad un 25enne di Venezia e a una 21enne di Mogliano Veneto, in provincia di Treviso.

Molti hanno giudicato questa ordinanza troppo severa e senza senso. A queste critiche, il sindaco Francesco Rucco ha risposto: “C’è un’ordinanza e va rispettata anche se il nostro obiettivo non è fare multe ma porre un freno a quei comportamenti, a volte anche maleducati, da parte di gruppi di ragazzi soliti a stazionare per ore, seduti, in piedi o sdraiati sul pavimento, mangiando e bevendo, ascoltando musica o utilizzando lo skateboard sotto il porticato e abbandonando sul posto carte, sacchetti, lattine e bottigliette”.