ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 3 Luglio 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Viabilità: Pizzimenti, con la variante Aquileia libera dal traffico

Aquileia, 24 mar – “Quello di oggi è un giorno importante per
Aquileia: abbiamo presentato al sindaco della città Unesco il
tracciato che riguarda la variante viaria, per quel che compete
il suo territorio municipale, che toglie il traffico dal centro e
soprattutto dalle aree archeologiche, in particolare del foro
romano, oggi tagliato in due da un’arteria, la via Giulia
Augusta, segnata da un passaggio di mezzi a motore decisamente
sostenuto, sulla direttrice Cervignano del Friuli-Grado”.
Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Graziano
Pizzimenti, che questa mattina ha incontrato in Municipio ad
Aquileia, il sindaco Emanuele Zorino, per la presentazione
dell’attesa variante viaria studiata dalla Regione, tramite Fvg
Strade, per togliere il traffico dal centro e dalle aree
archeologiche.
“L’opera, di cui il sindaco di Aquileia si è dimostrato
entusiasta, è fondamentale per favorire lo sviluppo turistico
della città da qui in avanti, ed è importante anche per la
vivibilità della comunità che la abita – ha detto l’assessore
alle Infrastrutture -. Con questa operazione la strada, ex
provinciale, oggi regionale, diventerà di unica competenza del
Comune, che potrà disporne come meglio crede, tramite ordinanze,
per la promozione e insieme la tutela delle vestigia dell’antica
città romana. Oggi raggiungiamo un punto fermo importantissimo
con chi governa il Comune e poi, appoggiandoci a questa prima
“parte” della variante, andremo a confrontarci coi Municipi
limitrofi per vedere se ci sono soluzioni ulteriori condivise con
il territorio”.
Il tracciato bypassa il centro e prevede una viabilità diversa
per la sola Aquileia, di oltre 4 chilometri. Parte dalla zona
artigianale della città per estendersi lungo via Bosco Moleco e
insistere poi su via Pietro Blaserna (già esistenti, pertanto
senza spreco di suolo); quindi l’arrivo all’incrocio dove sorge
l’essicatoio Bozzoli per poi collegarsi alla ex strada
provinciale 8, oggi strada regionale 8 fuori dall’abitato di
Aquileia. Per quanto attiene ai tempi, si prevede un avvio delle
pratiche di esproprio tra fine 2022 e inizio 2023. I
finanziamenti, globali, per la variante (complessiva) ammontano a
28 milioni di euro.
Grazie alla nuova viabilità, la via Giulia Augusta riacquisterà
una dimensione urbana, mettendo in sicurezza pure le zone
urbanizzate di via Beligna, oggi sottoposte alla pressione e alla
velocità del traffico veicolare. L’intervento andrà anche a
risolvere l’annoso problema di accessibilità alla zona
artigianale che, così, potrà finalmente essere valorizzata.
L’opera non è solo una “strada” ma diventa un “dispositivo” che
attiva nuove possibilità per tutto il territorio.
Il sindaco Emanuele Zorino si è detto molto soddisfatto
dell’incontro di oggi. Ha ringraziato la Regione e l’assessore
Pizzimenti perché la cosiddetta “tangenziale est” potrà diventare
realtà, col miglioramento della qualità della vita della
comunità, la salvaguardia del patrimonio Unesco e la possibilità
di ripensare radicalmente il funzionamento dell’attuale assetto
urbano. Nel contempo si prefigura la possibilità di intervenire
sull’esistente, prediligendo una mobilità lenta e una nuova
fruizione degli spazi aperti, oggi più che mai importanti per
preservare anche la sicurezza sanitaria dei cittadini.
ARC/PT/al