Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Via libera al Taser a Venezia

Via libera al Taser a Venezia

Dopo essere stato sperimentato in diverse città italiane, il taser arriva anche a Venezia.

Dopo essere stato testato a Milano, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Palermo, Catania, Padova, Caserta, Reggio Emilia, Brindisi e Genova, il taser arriva anche a Venezia.

Adesso la pistola elettrica verrà sperimentata per sei mesi con il benestare di due commissioni.

L’assessore alla sicurezza Giorgio D’Este ha dichiarato al riguardo che: “C’è l’impegno da parte dell’amministrazione verso l’acquisto di armi a impulsi elettrici. Siamo la prima realtà di polizia locale in Veneto, dopo la fase finale di sperimentazione in altre dieci questure in Italia. La polizia locale è la più presente sul territorio.

Statisticamente la maggior parte degli eventi è data da situazione di aggressioni, riconducibili a una realtà dove serve uno strumento intermedio, come il taser, che consente di arrestare un individuo, garantire l’incolumità del poliziotto e del malvivente senza dover arrivare a estrarre la pistola.”

Emanuele Roestghin, dem, non è d’accordo con la sperimentazione del taser. Suggerisce infatti di ricorrere ad altri metodi. La repressione non può essere infatti l’unico metodo.