ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 6 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Venezia: polemica contro le grandi navi

È scattata una polemica contro il transito di grandi navi a Venezia.

«Delle cause tecniche non mi occupo: ho piena fiducia nella Capitaneria. Sulle grandi navi, da tempo diciamo che non devono più passare per il canale della Giudecca. È ora di dar corso alle decisioni prese dal Comitatone del 7 novembre. E partire finalmente con il progetto per la nuova Marittima a Marghera».

Questo è stato il commento di Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, riguardo all’incidente davanti al Molino Stucky. Tutta colpa del traffico delle grandi navi? Se il tutto si fosse svolto più vicino a San Giorgio?

«Ripeto, ho un grande rispetto per gli organi tecnici che si occupano di questo. Credo che non sarebbe successo nulla, le misure di sicurezza ci sono e si è visto».

Il tema non è tuttavia così semplice da sviscerare. Dopo le grandi navi a Marghera, ci sono quelle medio grandi in transito alla Stazione Marittima.

Per non parlare poi dello scavo del canale dei Petroli per permettere alle navi da crociera ad entrare nel porto di Malamocco e non più dal Lido.

Tuttavia, la scelta è stata molto contestata: «Non è un atto di indirizzo, manca il progetto che non è mai stato sottoposto a Via».

Il sindaco ha replicato: «Abbiamo già detto e dimostrato che quella è la soluzione migliore, più economica e meno impattante, dai tempi rapidi, se vogliamo togliere le navi da San Marco».

La vicenda delle grandi navi quindi non sembra avrà fine qui. Una cosa è certa, non sarà una battaglia senza esclusione di colpi.