Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Venezia: acqua alta a 111cm

Venezia: acqua alta a 111cm

Tourists and residents resume their normal routine by going to the bar in Venice, Italòia, 17 November 2019. High tidal waters returned to Venice on Saturday, four days after the city experienced its worst flooding in more than 50 years. ANSA/EMILIANO CRESPI

Paura a Venezia: acqua alta sale a 111 cm.

Ha toccato 111 centimetri alle ore 21.10 il picco di marea nella Laguna di Venezia. La marea, molto sostenuta, determina a questo livello l’allagamento di circa il 12% del centro storico. Alle 8.20 aveva raggiunto 107 cm., rispetto ai 110 cm. previsti.
Per domani, il Centro maree del Comune conferma la previsione di un massimo di 140 centimetri alle ore 8:50 e uno di 120 alle ore 21:40.

La Protezione civile del Veneto ha emesso un avviso di criticità che conferma lo stato di preallarme (arancione) nelle aree del Delta del Po interessate dalla propagazione dell’onda di piena del fiume. Nel tratto veneto dell’asta del Po il transito dell’onda di piena determinerà l’allagamento delle aree golenali non difese da argini, con interessamento delle attività, degli insediamenti, delle infrastrutture presenti. È stato raccomandato ai Comuni e agli Enti gestori di interdire l’accesso alle golene aperte e chiuse, compreso l’utilizzo delle piste ciclabili, e di mantenere la massima attenzione lungo il corso d’acqua.

È stato, inoltre, raccomandato di valutare l’interdizione al transito di mezzi e persone attraverso i ponti in barche presenti sui rami di Po, e di provvedere eventualmente alla loro apertura per il libero deflusso della piena e del materiale flottante trasportato. Stato di preallarme (arancione) decretato anche per le aree alpine e prealpine (Alto Piave, Piave pedemontano, Alto Brenta- Bacchiglione-Alpone, Monti Lessini e bacino del Garda) per possibili criticità nella rete idraulica minore e ai sistemi fognari e, in conseguenza delle precipitazioni abbondanti dei giorni scorsi, per la possibilità d’innesco di fenomeni franosi.