Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Veneto per lo Sviluppo Sostenibili: arriva il rapporto della Sesta Commissione

Veneto per lo Sviluppo Sostenibili: arriva il rapporto della Sesta Commissione

Sesta Commissione presenta il Rapporto del Veneto per lo Sviluppo Sostenibile.

Nella seduta odierna, la Sesta Commissione consiliare permanente, presieduta da Alberto Villanova (ZP), con Vice Presidente Francesca Zottis (PD), ha votato all’unanimità la presa d’atto sulla Rendicontazione n. 165 “Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile. Rapporto di Posizionamento del Veneto”. La relazione, partendo da dati ufficiali Istat, mostra come il Veneto si posizioni (prevalentemente in modo lusinghiero) in ordine ai 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile delineati dall’Agenda 2030 ONU. Sono stati presentati precisi indicatori, finalizzati al successivo monitoraggio dell’andamento in progress dell’azione regionale per promuovere e realizzare uno sviluppo sostenibile. Sono stati in particolare illustrati i seguenti obiettivi che investono le competenze della Commissione: Goal 4 “Istruzione di qualità”; Goal 5 “Parità di genere”; goal 8 “Lavoro dignitoso e crescita economica”; Goal 9 “Industria, Innovazione e Infrastrutture”; Goal 12 “Modelli di consumo e di produzione responsabili”; Goal 16 “Pace, Giustizia e Istituzioni solide”.

Votata all’unanimità anche la presa d’atto sulla Rendicontazione n. 167 “Relazione sullo stato di attuazione delle iniziative promosse nell’anno 2018 dalla Commissione regionale per promozione delle pari opportunità tra uomo e donna”, di cui all’articolo 7 della L.R. 62/1987. La Presidente della Commissione Regionale Pari Opportunità, Elena Traverso, ha presentato “l’attività svolta nel 2018” e ha evidenziato come “la Commissione non disponga di un budget proprio, necessario per la realizzazione di progetti. Il nostro impegno, totalmente affidato al volontariato, si concentra così nel sostegno a iniziative altrui. La Commissione si è divisa in sei sotto gruppi per realizzare obiettivi importanti, tra cui la promozione della conciliazione dei tempi vita/lavoro, il sostegno all’invecchiamento attivo, il contrasto alla violenza contro le donne. Abbiamo sostenuto la ‘Campagna alla giusta immagine’, coinvolgendo i Comuni nella battaglia contro forme di pubblicità lesive dell’immagine della donna. Abbiamo partecipato a diverse iniziative sul territorio per sensibilizzare l’opinione pubblica contro la violenza sulle donne, e aderito al progetto ‘La Carta dei diritti della bambina’”.

I commissari hanno dato all’unanimità il Parere di competenza alla Giunta regionale n. 476 “Istituzione della giornata in ricordo della tragedia del Vajont e del riconoscimento Memoria Vajont. Approvazione del Programma degli interventi, a valere sull’esercizio finanziario 2019”. La L.R. 24 gennaio 2019, n. 5, ha previsto l’istituzione della Giornata in ricordo della tragedia del Vajont, che si celebra ogni anno il 9 ottobre, giorno appunto della tragedia (9 ottobre 1963), al fine di commemorare le vittime, esprimere solidarietà ai comuni che furono colpiti dall’evento e ai superstiti, mettendo in atto azioni di sensibilizzazione verso la comunità e le istituzioni del territorio. La normativa prevede anche la realizzazione di filmati, pubblicazioni, giornate di studio, mostre e manifestazioni aventi a oggetto il tema della giornata, con particolare riferimento ai giovani, per promuovere la consapevolezza dell’evento nelle future generazioni.

Rilasciato all’unanimità anche il Parere n. 469 “Programma regionale per la promozione dei Grandi Eventi. Approvazione del nuovo elenco dei Grandi Eventi, integrazione e ripartizione della spesa regionale per l’esercizio finanziario 2019”, di cui alla D.G.R. n. 637/2019. Si tratta per lo più di integrazione di finanziamenti afferenti a eventi già inseriti in calendario e approvati. Sono stati anche inseriti diversi eventi in programma nel 2020, alcuni dei quali già muniti di finanziamento. Da ricordare come la Regione parteciperà a Expo Dubai 2020, all’interno del Padiglione Italia, nell’ambito del pacchetto ‘Bel vedere’.

La Commissione ha infine dato il via libera all’unanimità al Programma di attività, per l’anno 2020, dell’Associazione regionale per la promozione e la diffusione del teatro e della cultura nelle comunità venete (Arteven) di Venezia” (Parere n. 477). E’ previsto il coinvolgimento di 78 Enti Locali e Privati, l’utilizzo di 92 spazi, la realizzazione di 630 recite nelle sette Province, di 120 rassegne, che coinvolgeranno circa 240/260 mila spettatori. Sono previste 150 Compagnie in programmazione e 730 titoli di spettacoli proposti ai Teatri. Le uscite, a carico dell’Associazione, sono calcolate in € 5.020.000, comprensive delle attività di laboratorio e di formazione del pubblico.