ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
sabato 1 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Uruguay: caldo afoso, 400.000 galline morte in 3 giorni

 

Un’ondata di alte temperature ha provocato nei giorni scorsi forti disagi in Uruguay e causato la morte in tre giorni di quasi 400.000 galline.

Lo ha denunciato ieri l’Associazione dei produttori di pollame ‘Sud’ (Apas).

Al riguardo il presidente di Apas, Joaquín Fernández, ha dichiarato al portale di notizie Subrayado che questa strage riguarda fra il dieci ed il 12% della produzione nazionale di questo settore.
Una stima preliminare del danno è stata valutata dagli specialisti nella perdita di circa un milione e mezzo di dollari e di un incremento, almeno temporaneo del prezzo delle uova. Ma non ci saranno problemi di rifornimento, ha precisato Fernández, perché prima della morte delle galline c’era una sovrapproduzione che aveva fatto aumentare le scorte. Si appreso che le autorità del ministero di Allevamento, agricoltura e pesca (Mgap) e quelle del Sistema nazionale di emergenza (Sinae) analizzeranno la situazione insieme ai produttori. Tra i punti che saranno valutati ci sono gli investimenti nei sistemi di raffreddamento per evitare che questo si ripeta in futuro. Il presidente dell’Apas ha infine detto che si tratta di un evento “assolutamente senza precedenti” per l’Uruguay, un segno del cambiamento climatico in atto. “Lavoro in questo settore da 43 anni – ha assicurato – e non ho mai vissuto una cosa del genere”.