Sei in: Home > Edizioni Locali > Cagliari > Una asoluzione per furto di provette di DNA sardi.

Una asoluzione per furto di provette di DNA sardi.

image_pdfimage_print

A febbraio il giudice decide sul processo di 10 imputati a Lnusei.

E’ stato assolto dall’accusa di falso e omessa denuncia perché il fatto non sussiste, Renato Macciotta, curatore fallimentare di SharDna, uno degli 11 imputati nel procedimento aperto a Lanusei per la sparizione di 27mila provette dai laboratori Genos di Perdasdefogu, trafugate nell’agosto 2016 e ritrovate qualche mese dopo nell’ospedale San Giovanni di Dio di Cagliari. La sentenza è stata emessa oggi dal Gup Nicola Clivio: per Macciotta il difensore aveva chiesto e ottenuto il rito abbreviato. Il pm Biagio Mazzeo aveva sollecitato una condanna a 9 mesi.