Sei in: Home > Articoli > Ambiente > Umbria invasa dal caldo, tanti cittadini in ospedale

Umbria invasa dal caldo, tanti cittadini in ospedale

Foto Valerio Portelli/LaPresse

Continuano le giornate di caldo in Umbria, si sfiorano i 40°. Aumentano i ricoveri, e domenica arriva la pioggia.

L’Umbria continua a soffrire inerme l’ondata di caldo, ma pare che nel weekend ci saranno momenti di tregua. Le ultime ore hanno messo in difficoltà la popolazione, che si è trovata ad affrontare temperature torride, con punte superiori a 39 gradi nelle campagne del perugino, a San Giustino, Orvieto, Petrignano d’Assisi, Marsciano e Bastia Umbra. Il record di caldo si è registrato a dalle stazioni di rilevamento del Centro funzionale della Protezione civile a Cerbara di San Giustino e a Compresso, dove si è addirittura arrivati a 39,6 gradi. Pare che siano gli ultimi giorni di temperature insopportabili: nel weekend è attesa una violenta perturbazione che potrebbe rinfrescare l’aria, anche con forti temporali previsti per la giornata di domenica.

Nel frattempo, però, i cittadini boccheggiano, e molti di loro fanno fatica ad arrivare alla fine di giornate così calde. Sono infatti aumentati i ricoveri e gli accessi al pronto soccorso dell’Ospedale di Perugia a causa delle alte temperature. Nella giornata di lunedì scorso, infatti, l’azienda ospedaliera ha registrato n aumento del 20-30% nei ricoveri nei reparti di Medicina, Cardiologia e Pneumologia. Al pronto soccorso si assiste a una media di 200 accessi giornalieri, numero che in giornate normali si ferma a 160-170.

image_pdfimage_print