Sei in: Home > Edizioni Locali > Ciociaria > Uccise a colpi di mannaia la moglie e un bimbo di 3 anni, si impicca

Uccise a colpi di mannaia la moglie e un bimbo di 3 anni, si impicca

image_pdfimage_print

Una tragedia che aveva sconvolto tutti, ora un risvolto inatteso. Due anni fa, il 24 gennaio 2018 Wu Yongqin, un cinese di 54 anni, aveva ucciso a colpi di mannaia sua moglie Chen Aizhu, di 46 anni, e un bambino di soli 3 anni, figlio di amici, che la donna accudiva come baby-sitter. Condannato a 20 anni per il duplice delitto commesso a Cremona, l’uomo si trovava nel carcere di Torre del Gallo a Pavia: lì si è tolto la vita.

L’uomo si è suicidato domenica 16 febbraio, impiccandosi nella sua cella. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato dagli agenti della polizia penitenziaria. La direzione della casa circondariale ha comunicato la notizia all’avvocato dell’uomo. Il duplice omicidio era avvenuto nella casa del 54enne cinese, in via Fatebenefratelli a Cremona. Wu Yongqin era stato processato il 14 marzo dello scorso anno con rito abbreviato e condannato a 20 anni di reclusione.