Breaking News Streaming
Sei in: Home / Edizioni Locali / Uccide ladro entrato in azienda: eccesso di legittima difesa

Uccide ladro entrato in azienda: eccesso di legittima difesa

In provincia di Arezzo, un gommista ha ucciso un ladro che si era introdotto nel capannone della sua azienda.

Il gommista aretino Frady Pacini ha sentito dei rumori all’interno del capannone della sua azienda ed è andato a vedere. Con lui aveva una pistola, visto che nell’ultimo periodo c’erano stati molti furti.

A quel punto ha sorpreso i ladri che stavano provando ad entrare da una finestra rotta. Così, dopo 38 furti, Pacini ha aperto il fuoco contro i due uomini.

Ha ucciso uno dei due, Vitalie Tonjoc, un moldavo di 29 anni. L’altro è riuscito a fuggire ed è attualmente ricercato dalla polizia. Adesso Pacini è accusato di eccesso di legittima difesa.

Sarebbe stato Pacini stesso a chiamare i soccorsi e a dire: “Sono entrati i ladri, ho sparato. Ci sarebbe poi stata una seconda chiamata in chi avrebbe detto: “Ho sparato, c’è un uomo a terra, fate venire anche il 118”.

Non si sa ancora quanto tempo sia passato tra le due telefonate.

Adesso l’opinione pubblica si è divisa. Qualcuno sul cancello dell’azienda ha lasciato uno striscione con scritto: “Io sto con Fredy”.

Nel frattempo è intervenuto il legale del gommista che ha detto che: “è troppo presto per parlare, dobbiamo ancora capire tutto”.