ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
lunedì 27 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Turismo: Bini, progetti cofinanziati su treni storici e aree camper

Udine, 24 mar – “Coglieremo appieno le opportunità di
realizzare dei progetti cofinanziati con il ministero del Turismo
sulle due linee di investimento illustrate oggi dal ministro
Garavaglia: i treni storici e le aree di sosta dei camper. Sono
tematiche di interesse per il nostro territorio per valorizzare
il turismo lento e all’aria aperta, con l’obiettivo di garantire
un flusso di visitatori a sostegno dell’economia locale”.

E’ il commento dell’assessore regionale alle Attività produttive,
Sergio Emidio Bini, che ha partecipato oggi in via telematica
alla seduta della commissione Turismo della Conferenza delle
Regioni con il ministro Massimo Garavaglia. Fra i temi trattati
anche l’avvio, il prossimo ottobre, degli Stati generali per
rivedere il piano strategico nazionale sul turismo dei prossimi
tre anni e lo sblocco, entro aprile, del disegno di legge sul
riordino delle professioni delle guide turistiche il cui testo
base ha ricevuto l’ok dalla X^ commissione del Senato.

“In un momento di cambio epocale come quello che stiamo vivendo è
quanto mai necessario rivedere il piano strategico del turismo
che dovrà fare i conti, dopo la pandemia, anche con il conflitto
in Ucraina che condizionerà in negativo le presenze dei russi sul
nostro Paese” ha commentato Bini condividendo le osservazioni di
Garavaglia che ha messo l’accento sul cambiamento strutturale del
settore.

I mercati sono in trasformazione così come le modalità di
fruizione del turismo da parte dei singoli. In quest’ottica, come
è emerso dalla seduta, dal prossimo ottobre partiranno gli Stati
generali del settore, un percorso per rimettere mano alle
strategie del piano nazionale di comparto.

Quanto alla riforma delle professioni turistiche, Bini ha
espresso soddisfazione per lo sblocco, a breve, del disegno di
legge annunciato nel corso della seduta. “Apprendiamo con favore
che, dopo anni di immobilità, la situazione riguardante le guide
turistiche si stia sbloccando – ha indicato Bini -. L’auspicio è
che il ddl sull’ordinamento delle professioni delle guide
turistiche, la cui X^ Commissione del Senato ne ha approvato il
testo base, fornisca la possibilità di far ripartire le
abilitazioni per queste figure professionali in un settore che è
già gravemente danneggiato e che attende da tempo l’ingresso di
nuovi giovani lavoratori che vogliano intraprendere la
professione di guida turistica”.
ARC/LP/al