Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Truffe online: aumentano le proposte di falsi prestiti

Truffe online: aumentano le proposte di falsi prestiti

Aumentano in maniera esponenziale le truffe online, ma come è possibile difendersi?

Le truffe online non danno tregua ai poveri consumatori. Ne esistono davvero di tutti i tipi. Ci sono i falsi buoni acquisto, whatsapp che diventerà a pagamento e quindi chiede gli estremi del conto corrente, la banca che per motivi di sicurezza chiede dati sensibili via email, la Postepay fintamente bloccata.

Insomma, si viene attaccati tutti i giorni e in tutti i modi da persone che cercano di lucrare sulla buona fede e la paura dei consumatori. Ma come si fa a difendersi?

Prima di tutto è necessario prestare attenzione ai messaggi che riceviamo sula nostra casella email. Troppo spesso infatti non ci rendiamo conto che l’indirizzo email assomiglia a quello della nostra banca, ma in realtà non lo è.

Per questo motivo, prima di procedere con azioni avventate è sempre meglio controllare il mittente delle email e fare una chiamata alla propria istituzione di riferimento.

Ma non finisce qui. Negli ultimi giorni, la Polizia Postale ha spiegato su Facebook uno degli ultimi metodi utilizzati online per estorcere denaro.

Questa volta le vittime prescelte sono quelle persone che hanno dei problemi ad ottenere liquidità. Dunque gli viene offerto del credito facilmente anche a coloro che le banche ritengono dei cattivi pagatori.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *