Sei in: Home / Articoli / Ambiente / Trentino, anche lupi e orsi sono “minaccia per gli alpeggi”

Trentino, anche lupi e orsi sono “minaccia per gli alpeggi”

Il presidente della Federazione allevatori trentini ha sottolineato la presenza di una minaccia sesso sottovalutata: quella rappresentata da lupi e orsi.

Mauro Fezzi, presidente della Federazione allevatori trentini, ha fatto presente che anche lupi e orsi sono “una minaccia per gli alpeggi”. Questa sarebbe una delle problematiche emerse nel corso si un incontro promosso dalla Federazione stessa, che ha riunito le organizzazioni sindacali agricole insieme alla delegazione dei parlamentari trentini. Nel corso della riunione è emerso che è necessario un intervento della politica nazionale e locale per arginare il problema e difendere gli agricoltori. Secondo quanto riferito dalla Federazione, infatti, nel 2018 sarebbero già circa 35 animali, tra mucche e cavalli, e 130 ovini, tra pecore e capre, ad essere stati vittima di aggressione da parte dei lupi e degli orsi, animali notoriamente carnivori.

“Chi viene colpito non sa come difendersi e potrebbe decidere di abbandonare la montagna”, ha sottolineato Mauro Fezzi. “Siamo consapevoli che la minaccia dei grandi carnivori è destinata ad aggravarsi se non si interviene tempestivamente”. Gli allevatori non sanno come difendersi dalle aggressioni dei predatori, e sarebbero quindi disincentivati a proseguire la loro attività negli alpeggi. La situazione denota una mala gestione degli alpeggi, perché le autorità competenti non si preoccupano a sufficienza di garantire la sicurezza degli allevatori, o degli animali.

Check Also

Vendute 10mila card per entrare nel centro storico di Polignano nonostante polemiche

Il provvedimento è stato aspramente criticato da visitatori e associazioni di categoria BARI – Oltre …