Sei in: Home > Edizioni Locali > Firenze > Tre denunciati per truffa e procurato allarme

Tre denunciati per truffa e procurato allarme

Sono stati i Carabinieri della Stazione di Montevarchi a denunciare due truffatori che hanno sfruttato una nota piattaforma di compravendita online tra privati per mettere in atto le loro attività criminose nonostante le difficoltà legate al periodo di emergenza sanitaria che stiamo vivendo in questi giorni.

Il primo, un pregiudicato con precedenti specifici ed attualmente disoccupato, aveva messo in vendita un veicolo di sua proprietà facendosi accreditare, a titolo di acconto, alcune centinaia di euro per poi far perdere le proprie tracce; un muratore, anche lui con pregiudizi di polizia, aveva messo in vendita, invece, una consolle in realtà non di sua proprietà ed era riuscito a farsi accreditare con varie ricariche su carta  prepagata la cospicua somma di 646 euro come titolo di pagamento per la spedizione che però non è mai avvenuta. Entrambe le vittime si sono quindi rivolte ai militari dell’Arma che una volta rintracciati i truffatori hanno provveduto a deferirli all’autorità giudiziaria.

I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Valdarno hanno deferito per procurato allarme una disoccupata con precedenti di polizia, la quale aveva chiamato il numero di pronto intervento 112 per chiedere l’intervento di una pattuglia raccontando che il suo compagno convivente si era allontanato da casa manifestando intenti suicidi e che non riusciva da ore a contattarlo: la pattuglia dell’Arma intervenuta presso l’abitazione aveva modo di constatare come l’uomo invece si trovasse regolarmente nella casa e che entrambi i due soggetti fossero in evidente stato di ebbrezza alcolica ed avessero avuto un acceso litigio.

image_pdfimage_print