Sei in: Home > Edizioni Locali > Napoli > Tra proiettili e corse sui motorini: la cruda realtà di Casavatore in provincia di Napoli

Tra proiettili e corse sui motorini: la cruda realtà di Casavatore in provincia di Napoli

Una raffica di colpi è stata esplosa alle cinque di questa mattina tra via San Pietro e corso Europa, a Casavatore, in provincia di Napoli. A sparare alcuni ragazzi in sella a due, tre motorini in quella che è la roccaforte del clan Ferone. Non risultano feriti, al momento, ma i carabinieri sul posto hanno trovato cinque bossoli calibro 9 Luger e tre calibro 12, sebbene non si escluda che possa esser stato utilizzato anche un fucile a canne mozze.

I proiettili hanno danneggiato cinque auto in sosta e la saracinesca di una farmacia, proprio a pochi giorni dall’arresto per droga di un uomo ritenuto vicino al clan Ferone. Nelle ultime ore è stato ucciso un uomo a Giugliano, gambizzato un altro a Napoli e un altro colpito a San Giorgio a Cremano. Un’escalation molto preoccupante per le forze dell’ordine anche se al momento gli episodi non sembrano collegati tra loro.