Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Torna caffè a Napoli, ma big non aprono

Torna caffè a Napoli, ma big non aprono

image_pdfimage_print

 

A Napoli torna il rito della “tazzulella e cafe'”, celebrato da Pino Daniele come toccasana per dimenticare i guai e cominciare bene la giornata, ma non per tutti i bar della città. L’ ordinanza della Regione Campania emanata nella tarda serata di ieri in esecuzione del decreto del governo sulle riaperture degli esercizi commerciali di oggi, rinvia a giovedì 21 maggio la possibilità del servizio ai tavoli nei bar limitando per il momento le consumazioni al solo banco.
Questo ha determinato scelte diverse tra i commercianti. Aperti i piccoli bar, chiusi quasi tutti quelli di maggior tradizione che hanno nel servizio ai tavoli il loro punto di forza: dallo storico Gambrinus in piazza del Plebiscito alla Caffetteria di piazza dei Martiri, passando per il Gran Bar Riviera. Tra i bar più noti c’è tuttavia chi ha fatto scelte diverse: hanno scelto di riaprire comunque, anche senza tavolini, Ciro a Mergellina e il Miramare di via Petrarca.