Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Torna a casa dopo mesi di prigionia in Sri Lanka

Torna a casa dopo mesi di prigionia in Sri Lanka

Un anno fa Antonio Consalvo, 33 anni, veniva arrestato in Sri Lanka perché trovato in possesso di droga.

È tornato a casa sua, a Cordenons, in provincia di Pordenone, Antonio Consalvo, 33enne provato da mesi di carcere in Sri Lanka. Poco più di un anno fa Consalvo è stato trovato in possesso di sostanze stupefacenti in Sri Lanka ed è stato arrestato. Le autorità dello Sri Lanka gli hanno trovato addosso 5 chili di marijuana. In questi mesi si è persino temuto che lo condannassero a morte, ma alla fine ha dovuto sopportare per 13 mesi le terribili condizioni delle carceri ‎srilankesi. “In carcere, a Negombo, ci davano da mangiare riso e qualche salsa, uova e banane, a volte un pezzo di carne o di pesce”, ha detto il prigioniero dopo essere tornato a casa. Intervistato da Rai Fvg al suo ritorno a Cordenons, si è rifiutato di farsi riprendere in volto, ma ha raccontato i suoi ultimi 13 mesi infernali.

“Sono dimagrito dieci chilogrammi, non ti lasciano chiamare casa o ambasciata, sono botte, non ti danno da mangiare…”, ha detto. Il racconto di Consalvo dipinge una prigionia all’insegna del degrado e della disperazione: una cella di 10 metri per 20, in cui erano stipate dalle 90 alle 100 persone, con un bagno alla turca e una vasca di acqua, ma priva di letti su cui dormire.