Sei in: Home / Edizioni Locali / Torino, pusher in ospedale per vendere a un paziente

Torino, pusher in ospedale per vendere a un paziente

L’uomo, entrato al San Giovanni Bosco per vendere droga, è stato arrestato. Minacciati infermieri

Lo spacciatore si era introdotto già lo scorso 28 ottobre, come visitatore, nell’ospedale San Giovanni Bosco di Torino ed era stato sorpreso a vendere metadone ad un tossicodipendente francese di 61 anni. Il paziente, subito dopo la visita, era caduto in uno stato di tepore tanto da insospettire i medici e spingerli ad eseguire delle analisi. I risultati avevano evidenziato la presenza di metadone, cocaina e oppiacei. Nei giorni successivi il commissariato e il personale ospedaliero hanno condotto degli accertamenti, che hanno portato all’individuazione dell’uomo il 2 novembre. Fermato con la scusa di un controllo, ha tentato di liberarsi di un flacone di metadone con l’etichetta strappata e illeggibile e di altri 2 involucri termosaldati di colore bianco. 280 euro sono stati trovati in contanti, nascosti all’interno del calzino sinistro e altri 185 euro custoditi nel portafoglio del pusher. L’uomo, dopo aver opposto resistenza, è stato arrestato per cessione di sostanze stupefacenti e per minacce al personale ospedaliero, oltre che per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione di metadone.

Check Also

CAI: “Oltre la metà dei sentieri è stata danneggiata dal maltempo”

Il Club alpino italiano ha stimato che circa la metà dei sentieri di montagna nel …