Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Terroristi kosovari: condanne confermate

Terroristi kosovari: condanne confermate

Confermate le condanne a 13 anni per i terroristi kosovari che nel 2017 hanno provato a far saltare in aria il Ponte di Rialto.

La Corte d’Assise d’appello di Venezia ha confermato la condanna in primo grado di 13 anni complessivi per i tre kosovari che avevano aderito al jihad. Grazie ad un’intercettazione, era stato scoperto che i tre uomini stavano progettando di far saltare in aria il Ponte di Rialto.

Oggi è stata emessa la sentenza definitiva che ha confermato 5 anni per Arjan Babaj di 29 anni, che risulterebbe essere la mente del gruppo. Infine 4 anni ciascuno per Dake Haziraj di 26 anni e Fisnik Bekaj di 25 anni.

All’interno del gruppo c’era anche un quarto uomo che nel 2017 era ancora minorenne. Adesso è stato condannato in via definitiva a 3 anni e 4 mesi.

I quattro terroristi lavoravano come camerieri in un ristorante nella zona di San Marco. Lì vivevano in due appartamenti dove si incontravano per motivi religiosi, portavano avanti il proselitismo e visitavano siti e social con riferimenti ad Al Qaeda.