Sei in: Home / Articoli / Ambiente / Terremoto in Molise, qualche buona notizia

Terremoto in Molise, qualche buona notizia

Il Molise non è fuori pericolo, il rischio di nuove scosse è alle porte. Ma ci sono anche buone notizie: le scuole a Termoli sono intatte, la Bifernina riapre.

Piano piano il Molise sta sollevando la testa per reagire dopo lo sciame sismico che ha scosso la regione, e che ancora minaccia le popolazioni. Le amministrazioni locali fanno il possibile per ripristinare una situazione di normalità, per garantire ai cittadini di riprendere quanto più possibile le loro vite. A tal proposito, una buona notizia arriva dall’ambito della mobilità. Ieri pomeriggio la Bifernina è stata riaperta alla circolazione, dopo che un tratto di strada era stato chiuso per paura che il terremoto l’avesse danneggiato, creando un pericolo per gli automobilisti. La notizia è stata comunicata dal presidente della Regione Donato Toma, al termine di un vertice nella Prefettura a Campobasso.

Un’altra buona notizia arriva da Termoli, dove i controlli sul territorio hanno accertato che le scuole stanno bene e non hanno sofferto le scosse di terremoto. Non sono state riscontrate lesioni o criticità negli istituti scolastici, come è stato riscontrato dai sopralluoghi che i tecnici del Comune adriatico hanno eseguito nei giorni successivi al sisma. I controlli sono stati eseguiti su tutti gli edifici pubblici. Per quanto riguarda le abitazioni private, alcuni cittadini hanno notato crepe o rotture nelle strutture, e possono rivolgersi ai Vigili del Fuoco. Per verificare l’agibilità di un edificio, poi, occorre che i residenti si rivolgano all’Ufficio urbanistica dell’ente municipale.

Check Also

Occhio a cadere nelle buche di Roma: niente risarcimento

Se si cade nelle buche della Capitale non si viene risarciti, lo ha stabilito la …