Sei in: Home > Articoli > Tentati furti in casa a Bari, due ladri riconosciuti grazie a telecamere

Tentati furti in casa a Bari, due ladri riconosciuti grazie a telecamere

I due ladri sono stati riconosciuti grazie alle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza dei due stabili che hanno tentato di derubare

BARI – Due pregiudicati, un 39enne bitontino ed un 26enne di Palo del Colle, in provincia di Bari, sono stati arrestati dai carabinieri, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del Tribunale del capoluogo pugliese, su richiesta della Procura della Repubblica, per tentato furto aggravato in concorso.

Il primo tentativo

I due rapinatori, già noti alle Forze dell’Ordine, sono finiti in manette perché ritenuti responsabili di almeno due tentati furti in abitazione. Il primo è avvenuto il 13 aprile scorso, quando un gruppo di cinque persone con il volto coperto, tra cui i due arrestati, dopo diversi sopralluoghi, sono entrati nell’appartamento di un’anziana, forzando la serratura. Dopo aver messo a soqquadro la casa, hanno tentato di rubare gioielli e monili. Ma l’arrivo improvviso dell’anziana donna ha di fatto messo in fuga i ladri che hanno dovuto abbandonare i loro intenti criminosi. Le telecamere posizionate nelle immediate vicinanze della porta d’ingresso dell’abitazione e sulla pubblica via hanno permesso di identificare alcuni dei malfattori.

Il secondo tentativo

Il secondo episodio è avvenuto il 17 aprile successivo in un condominio di via Vittorio Veneto. I due arrestati hanno tentato di forzare una porta d’ingresso di un appartamento, in quel momento ancora abitato dai  proprietari. I rumori della serratura hanno allertato i residenti e messo in fuga i criminali, le cui gesta – anche in questo caso – sono state riprese dalle telecamere lungo la via e all’interno dell’androne d’ingresso dello stabile.

I carabinieri hanno confronto le immagini dei due tentati furti e hanno riscontrato che i due malviventi erano gli stessi responsabili del tentato furto avvenuto 4 giorni prima. Le indagini svolte dai militari della locale Stazione, coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno consentito così di acquisire, per entrambi i tentati furti,  un quadro probatorio sufficiente a richiedere ed ottenere dal gip del Tribunale di Bari, l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare a carico dei due responsabili, eseguita dagli stessi militari. I due arrestati si trovano ora agli arresti domiciliari. Continuano le indagini e gli accertamenti dei Carabinieri  sul conto degli altri componenti del gruppo ancora in libertà.

Lascia un commento