Sei in: Home > Edizioni Locali > Milano > Tentata sparatoria durante la notte di Capodanno: arrestato un uomo di origine Albanese

Tentata sparatoria durante la notte di Capodanno: arrestato un uomo di origine Albanese

È stato arrestato per tentato omicidio e delle lesioni gravi e aggravate l’uomo che, pochi minuti dopo la mezzanotte di Capodanno in via Gigante a Milano, sparò contro due cittadini marocchini, riducendone uno in fin di vita. Si tratta di un albanese di 41 anni.

I colpi di arma da fuoco avevano fatto stramazzare al suolo due 39enni. Le indagini erano state affidate agli agenti della Squadra Mobile diretti da Marco Calì, coordinate dalla Procura della Repubblica di Milano.

Tutto era accaduto 43 minuti dopo la mezzanotte, come riportato dall’azienda regionale di emergenza urgenza. Secondo una prima ricostruzione la sparatoria era avvenuta poco dopo una lite in strada tra l’albanese e le due vittime. Il primo si sarebbe allontanato dopo la discussione e sarebbe tornato impugnando una pistola calibro 7,65 ed esplodendo diversi colpi.

Un proiettile aveva raggiunto il cranio di uno dei 39enne mentre un altro si era conficcato nella coscia del coetaneo. Le loro condizioni sono subito apparse disperate, tanto che la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto due ambulanze e un’automedica in codice rosso. Il ferito più grave -tuttora in pericolo di vita – era stato trasportato al Policlinico dove continua a lottare tra la vita e la morte. Il secondo ferito era stato accompagnato in codice giallo al Niguarda.