Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Tav: governo gialloverde diviso al Senato

Tav: governo gialloverde diviso al Senato

La maggioranza si spacca sulla questione alta velocità: la Lega appoggia il Pd.

Oggi in Senato si è discussa l’annosa questione della tav. Sin dalla nascita del governo gialloverde era chiaro che la tav sarebbe stato il suo tallone d’Achille. I due partiti avevano opinioni completamente opposte.

La mozione del Pd è stata approvata con 180 voti, 181 sia per quella di +Europa e quella di Fratelli d’Italia e 182 per quella di Forza Italia.

La maggioranza è spaccata. E adesso? Secondo il segretario del Pd Nicola Zingaretti: “Il presidente Conte si rechi immediatamente al Quirinale dal presidente Mattarella per riferire della situazione di crisi che si è creata. L’Italia ha bisogno di lavoro, sviluppo, investimenti e ha bisogno di un governo che si dedichi a questo e non ai giochi estivi di Salvini e Di Maio contro gli italiani”.

Il viceresponsabile dell’Economia Massimo Garavaglia si è espresso a nome dell’esecutivo dicendo che: “La posizione della Lega è nota da tempo. Invitiamo a votare a favore di tutte le mozioni a favore della Tav e contro a chi blocca il Paese”.

In seguito a questa dichiarazione, il sottosegretario dei Rapporti con il Parlamento Vincenzo Santarcangelo (M5S) si è rimesso alla decisione dell’Aula.

In base alle dichiarazioni di Salvini dei giorni scorsi, sembrerebbe essere una sua volontà mettere fine al governo del cambiamento.

Il capogruppo leghista Massimiliano Romeo ha dichiarato che: “La mozione M5S impegna il Parlamento e non il governo, ma la questione politica resta. Se fate parte del governo dovete essere a favore della Tav”.