Sei in: Home > Edizioni Locali > Genova > Tampone nasale gratuito in un ambulatorio del centro storico genovese: da giovedì 1 ottobre

Tampone nasale gratuito in un ambulatorio del centro storico genovese: da giovedì 1 ottobre

 Sono 89 i nuovi positivi in Liguria, di cui 64 solo a Genova, su 2.584 tamponi. Al momento nella nostra regione il numero dei positivi è salito a 3.172. In ospedale sono ricoverati 165 pazienti (4 in meno rispetto a ieri) di cui 22 in terapia intensiva. Purtroppo nelle ultime 24 ore sono morte tre persone: un uomo di 80 anni nell’ospedale di Sanremo e due di 86 e 87 anni nell’ospedale di Sarzana. IN sorveglianza attiva sono attualmente 2.293 persone, in isolamento domiciliare 1.553.

Suddivisione positivi per territorio
SAVONA 205
LA SPEZIA 1.099

IMPERIA 184

GENOVA 1.336

Residenti fuori Regione/Estero 105

altro/in fase di verifica 243

La suddivisione dei nuovi positivi per territorio
•    ASL 1: 7
1 accesso ospedale
2 contatti di casi confermati
4 da attività di screening

•    ASL 2: 2
2 da attività di screening

•    ASL 3: 64
30 contatti di casi confermati
1 accesso ospedale
33 da attività di screening

•    ASL 5: 16
9 contatti di casi confermati
7 da attività di screening

 

Da giovedì, primo ottobre, sarà attivo un ambulatorio ad accesso libero e gratuito nei locali della Commenda di Prè per l’esecuzione del test rapido con tampone nasale (test antigenico) per attività di screening a tutela della popolazione della città di Genova ed in particolare del centro storico. In questa prima fase i cittadini potranno accedere dalle 8 alle 14 e dal lunedì al venerdì. Per garantire il rispetto delle norme anti-contagio, l’accesso verrà regolato dal personale dell’ambulatorio mobile di ASL 3 che sarà presente nel piazzale antistante l’edificio della Commenda. L’attività è gestita dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASL 3 che prenderà in carico eventuali soggetti risultati “non negativi” per i successivi accertamenti previsti dai protocolli sanitari. L’Asl 3 proporrà nei prossimi giorni agli istituti scolastici una verifica capillare su alunni, insegnanti e personale di tutte le scuole del centro storico.  L’adesione è su base volontaria e prevede l’acquisizione del consenso preventivo da parte dei genitori per gli studenti minorenni. Questa modalità sarà a breve estesa anche agli altri Istituti scolastici della città.