Sei in: Home > Articoli > Sport > Svolta nel calcio italiano, il governo da l’ok alla ripresa della Serie A a giugno

Svolta nel calcio italiano, il governo da l’ok alla ripresa della Serie A a giugno

image_pdfimage_print

Il campionato di Serie A può riprendere. Si riparte il 13 o il 20 giugno. Il via libera alla ripartenza della stagione è arrivato questa sera, dopo la riunione tra i vertici del calcio italiano e il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora. In precedenza il Comitato Tecnico Scientifico aveva dato l’ok al protocollo per le gare. L’incontro si è svolto in video-conferenza e ha visto intorno a un tavolo Gabriele Gravina (presidente della Figc), Paolo Dal Pino (numero uno della Lega A), Mauro Balata (referente della Lega B), Francesco Ghirelli (massimo dirigente della Lega C), Cosimo Sibilia (leader dei Dilettanti), Damiano Tommasi (Asso-calciatori), Renzo Ulivieri (Asso-allenatori), Marcello Nicchi (presidente dell’Aia).

A circa 3 mesi di distanza dall’ultima gara giocata (Juvenuts-Inter, 8 marzo scorso) e dopo il periodo di “lockdown” sancito dal Governo quale strategia di contenimento della pandemia di Covid-19, il pallone può ricominciare a rotolare in Italia ma gli impianti resteranno chiusi al pubblico. L’evoluzione positiva della curva dei contagi aveva alimentato ottimismo, smorzato le tensioni delle settimane score e favorito l’intesa tra le parti.

Recuperi, calendario serrato, orari e Coppa Italia le quattro linee guida del piano per il nuovo fischio d’inizio. L’assemblea della Lega di Serie A renderà ufficiale anche questi aspetti formali, passaggi burocratici che rappresentano l’ennesima tappa verso la ripresa. L’obiettivo è ricominciare con le sfide di campionato mai disputate finora per far sì che tutte le squadre si allineino alla 27sima giornata. Da lì in poi, con match da tour de force (ogni tre giorni) spalmati su 3 fasce orarie, si arriverà fino al 26 luglio (data prevista per la chiusura del campionato). Successivamente, spazio alla Coppa Italia con la finale in programma ai primi di agosto prima del ritorno di Champions ed Europa League.