Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Strage Viareggio: familiari sotto Comune, aiutare ferrovieri

Strage Viareggio: familiari sotto Comune, aiutare ferrovieri

 

 

I familiari delle 32 vittime della strage di Viareggio (Lucca) del 29 giugno 2009 hanno effettuato un presidio stamani di fronte al municipio per sostenere i sei ferrovieri costretti a pagare le spese legali all’esito delle sentenze definitive del processo sul disastro.
L’Associazione ‘Il Mondo che vorrei’ onlus, che riunisce famiglie delle vittime, ha voluto ribadire in questo modo il pieno sostegno ai sei rappresentanti della sicurezza, che ora devono risarcire 80mila euro di spese legali: si erano costituiti parte civile nel processo, ma la sentenza della Cassazione, a differenza di quanto disposto dai giudici del primo grado e della corte di appello, non ha riconosciuto al disastro l’aggravante dell’incidente sul lavoro.

Ora, è stata aperta una sottoscrizione per raccogliere fondi a sostegno dei ferrovieri e stamani c’è stata un’occasione per sensibilizzare ancora l’opinione pubblica. Il presidio è stato organizzato di fronte al Comune, la più alta istituzione locale di Viareggio.