Streaming
Sei in: Home > Articoli > Ambiente > Spento incendio a Ponte San Giovanni, Assemblea legislativa convoca audizione

Spento incendio a Ponte San Giovanni, Assemblea legislativa convoca audizione

Ieri un incendio è divampato in un capannone della zona industriale di Ponte San Giovanni. La Commissione dell’Assemblea legislativa convocherà un’audizione.

Domenica pomeriggio un capannone della zona industriale di Ponte San Giovanni, nella periferia di Perugia, ha preso fuoco. Il capannone apparteneva all’azienda di recupero rifiuti Biondi Recuperi. Il fuoco aveva generato una nube di fumo talmente fitta che l’amministrazione comunale aveva invitato a non uscire di casa e a tenere le finestre chiuse. Il fuoco è stato spento nella notte e il fumo nero si è dissolto, ma le scuole oggi sono rimaste chiuse in via precauzionale. L’incendio ha arso il materiale depositato nel capannone, che secondo i primi accertamenti dei vigili del fuoco era “principalmente composto da carta, plastica e imballaggi”. Stanno andando avanti le indagini sulle cause del rogo, in collaborazione con i carabinieri del Noe e gli accertamenti dell’Arpa.

“Un rogo così, in un’area che si occupa dello stoccaggio di materiali derivanti dalla raccolta differenziata dei rifiuti genera sempre preoccupazione”, ha detto la presidente della regione Catiuscia Marini. “Bisogna capire prima di tutto quali tra i materiali lì stoccati si sono incendiati e cosa hanno prodotto sul suolo e in atmosfera. I tecnici sono al lavoro e ci consegneranno una relazione dalla quale potremo capire gli effetti per l’inquinamento prodotto dal rogo. Un incendio di rifiuti è sempre motivo di grande preoccupazione e allarme”. Anche l’Assemblea legislativa ha annunciato misure per chiarire ciò che è accaduto a Ponte San Giovanni. La presidente della seconda Commissione Carla Casciari ha annunciato che sarà convocata un’audizione l’assessore regionale ad Agricoltura, Cultura e Ambiente Fernanda Cecchini per “approfondire cause, contesto e conseguenze dell’incendio”.