Breaking News Streaming
Sei in: Home > Esteri > Europa > Spagna: pesce manda bagnante all’ospedale

Spagna: pesce manda bagnante all’ospedale

Terrore in spagna: un pesce manda un bagnate in ospedale. Ferita suturata e gamba ingessata.

Altro che squalo. A Rebollo, sulla Costa Blanca, in provincia di Alicante, i pesci stanno attaccando i bagnati. L’ultima volta la vittima è stata una bagnante di 40 anni. La donna era in vacanza con il marito e il figlio di 5 anni.

Verso mezzogiorno la famiglia è andata a farsi un bagno. Il bambino è uscito per primo, la mamma si è trattenuta ancora un po’. In prossimità della riva, quando ormai l’acqua le arrivava al ginocchio, la donna ha urlato disperata.

La donna ha raccontato che: “Stavo uscendo dall’acqua a circa 5 metri dalla riva, quando ho avvertito un fortissimo dolore al ginocchio sinistro. Non riuscivo a muovermi, ero paralizzata, potevo solo urlare”.

La donna è stata subito portata in ambulanza all’ospedale di Elche. Inizialmente pensava di aver pestato un bicchiere. In ospedale, invece, a scoperto di essere stata morsa dal pesce. La ferita era molto profonda. I medici hanno impiegato 5 ore per suturarla ed ingessarla.

Non è la prima volta che i pesci attaccano gli esseri umani. L’11 luglio, tre spiagge di La Marina sono state chiuse dopo che i pesci hanno attaccato due bambini di 7 e 10 anni.

Il bambino di 7 anni è stato medicato inizialmente dai bagnini dello stabilimento balneare El Pinet. Successivamente è stato portato in ospedale, dove è stato accertato che è stato morso da un pesce. Il piccolo aveva tre morsi profondi sul piede destro.

Sempre lo stesso pesce, dopo il primo agguato, ha attaccato un bambino di 10 anni. Dopo questi episodi El Pinet è stato chiuso perché non più sicuro.

“In pochi giorni sono cominciate ad arrivare in ospedale persone con morsi su talloni, piedi e mani. Ad alcuni, i pesci avevano letteralmente staccato pezzi di carne dal corpo” ha raccontato un medico alla stampa.