Breaking News Streaming
Sei in: Home / Articoli / Gossip / Sophia Floersch parla dopo il terribile volo nel Gp di Macao.

Sophia Floersch parla dopo il terribile volo nel Gp di Macao.

La 17enne si mostra ottimista dopo la frattura alla settima vertebra cervicale.

Attraverso i social network, Sophia Floresch ha voluto tranquillizzare tutti i suoi sostenitori, ed ha voluto così ringraziare i medici dell’ospedale di Macao, il team di soccorso FIA e il dottor Ceccarelli, dopo l’incidente che l’ha colpita domenica scorsa durante il quarto giro del Gran Premio di Macao di Formula 3.

“Sono sopravvissuta all’operazione, che è durata 11 ore, e d’ora in poi spero solo di migliorare”.

Sophia è stata sottoposta ad un lungo intervento chirurgico che ha richiesto un innesto osseo prelevato dall’anca per la frattura della settima vertebra cervicale.

“Rimarrò qualche giorno in più a Macao, fino a quando non potrò affrontare il viaggio di rientro. Voglio ringraziare tutti i coloro che mi hanno supportato con tanti messaggi che solo ora comincio a leggere. Questo mi motiva davvero e mi dà coraggio. Il mio pensiero va anche a coloro che sono stati coinvolti nell’incidente, spero che tutti stiano bene”.

“Subito dopo l’incidente sono stata soccorsa da persone davvero… simpatiche. Ho ancora in mente le parole incoraggianti e tranquillizzanti che mi hanno rivolto in quei minuti difficili trascorsi nella monoposto. Un grande ringraziamento va al personale medico dell’ospedale di Macao per il trattamento amichevole e professionale, al team di soccorso FIA e all’organizzazione del GP di Macao, che mi sostiene nel migliore dei modi. Un ringraziamento speciale va anche al dottor Riccardo Ceccarelli e al mio team Van Amersfoort e alla Dallara, che ha costruito un telaio decisamente robusto!”.

La diciassettenne tedesca ha confermato di poter muovere liberamente gli arti.

Nell’incidente sono rimaste coinvolte altre quattro persone, di cui due sono ancora ricoverate presso l’ospedale centrale di Macao.

Il pilota giapponese Sho Tsuboi ed un fotografo sono stati dimessi, mentre il secondo fotografo ed il commissario di gara sono ancora sotto osservazione.