Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Eventi > Sono tornati i “Luoghi invisibili” di Perugia per questo e il prossimo weekend

Sono tornati i “Luoghi invisibili” di Perugia per questo e il prossimo weekend

Un’avventura alla scoperta dei luoghi della città meno conosciuti, per riscoprire le bellezze nascoste del capoluogo umbro.

Torna a Perugia “Luoghi invisibili”, evento dedicato a visitatori e cittadini che vogliono lasciarsi guidare alla scoperta di quei posti e monumenti meno conosciuti della città normalmente inaccessibili al pubblico. Il programma è stato presentato nel chiostro della cattedrale di San Lorenzo di Perugia da Stefano Ferrari, vice presidente dell’associazione “Luoghi invisibili” e dall’assessore alla cultura del Comune di Perugia, Leonardo Varasano. Due i fine settimana nei quali si potranno ammirare le bellezze “nascoste” di Perugia e del suo territorio: 27-28 e 29 settembre e il 4, 5 e 6 ottobre. Tra le principali novità della quinta edizione ci sono le escursioni fuori dal centro storico alla scoperta delle chiese leonine, un tour inedito che rientra in un più ampio progetto realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Dopo l’ottima risposta di pubblico dello scorso anno, tornano anche le visite con il “padrone di casa” che permetteranno ai visitatori di entrare ad esempio dentro Palazzo dei Priori con il sindaco Andrea Romizi a fare da guida. Ma si potrà entrare anche dentro la Casa massonica, dove sarà Luca Nicola Castiglione, presidente del Collegio circoscrizionale dei maestri venerabili dell’Umbria a illustrare l’edificio. Si potranno visitare anche Palazzo Gallenga, Palazzo Murena, Palazzo della Penna, la Galleria nazionale e il Museo archeologico nazionale dell’Umbria, Palazzo Graziani e quello vescovile.

Il programma prevede inoltre visite al cimitero monumentale della città e alla torre del Cassero. Da quest’anno, inoltre, si aggiungono anche la collezione di tastiere storiche dell’ex monastero di Sa Benedetto dei Condotti in via Ritorta, recentemente riqualificata “grazie a mons. Paolo Giulietti, ora vescovo di Lucca”, tengono a sottolineare gli organizzatori. Infine, nel corso di una passeggiata per le vie del centro, si potrà visitare, insieme all’omonima pronipote di Luisa Spagnoli, il primo laboratorio della Perugina di via Alessi, dove nacque il famoso Bacio. Per prenotarsi alle visite si può contattare il numero telefonico 370-3736974. L’intero programma è consultabile sul sito www.luoghinvisibili.it.