Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > Curiosità > Sindaco di Matera invita gli studenti ad “alzare gli occhi al cielo”

Sindaco di Matera invita gli studenti ad “alzare gli occhi al cielo”

Mettere via il telefono e osservare la città. Questo il consiglio del sindaco di Matera ai ragazzi di scuola media, per la campagna “Vita da social”.

Raffaello De Ruggeri, sindaco di Matera, ha lanciato un messaggio talmente scontato che spesso i giovani se ne dimenticano: alzare lo sguardo dal telefonino e apprezzare le bellezze della città. “Quando camminate, quando vi incontrate, provate a mettere in tasca il telefono e alzate gli occhi al cielo. Osservate la murgia e la vostra città, prestate attenzione alla luce, alle piante, agli odori e ai colori del nostro territorio di cui dovete essere fieri”, ha detto il primo cittadino della Città dei Sassi. “Questi aggeggi elettronici sono utili ma non devono essere la vostra vita”. L’invito del sindaco è a “non tenere la testa sempre bassa e gli occhi puntati sugli schermi dei telefoni ma ad assaporare il gusto di guardarsi attorno, di giocare e di discutere con genitori ed amici in maniera diretta, non mediata come avviene sulle piazze virtuali dei social”.

L’appello è stato rivolto agli studenti di scuola media che hanno partecipato nella mattinata di venerdì 25 gennaio alla campagna di educazione alla legalità “Vita da social”. Quest’anno l’iniziativa è partita proprio da Matera, Patrimonio mondiale UNESCO e Capitale Europea della Cultura 2019. L’obiettivo è educare i giovani a un uso consapevole degli strumenti elettronici, diventati oggi elementi imprescindibili, soprattutto nelle vite dei più giovani. La campagna mira a sensibilizzare gli studenti sui rischi legati alle tecnologie informatiche, mettendoli in guardia su fenomeni ad esse legati, come il bullismo. L’uso di internet senza una corretta educazione può avere conseguenze gravissime per i ragazzi, che spesso non hanno gli strumenti per difendersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *